Come imparare a fare la verticale

Fare la verticale è un gioco che da bambine in molte hanno fatto.

Ma come imparare?

Non è così difficile eseguire questo esercizio ma da grandi diventa forse più complesso.

Step by Step: Imparare a fare la verticale

Ci sono diversi passaggi ed esercizi validi ad imparare a fare la verticale, si tratta di eseguirli in progressione abituandovi ad effettuarli con costanza prima di riuscire ad arrivare allo “step finale”.

È possibile riuscire ad effettuare una verticale su due mani senza incorrere in intoppi e andando a costruire questa capacità step by step come riportato poco sopra, ottimizzando il tempo necessario e senza troppi sforzi.

Step 1

Il primo passaggio o step prevede di appoggiare i talloni contro il muro oppure su una spalliera, tenendo il peso appoggiato unicamente sulle punte ed il tallone sollevato, le gambe andranno a distendersi completamente e l’addome risulterà incavato mentre lo sguardo sarà orientato verso i piedi, le mani distese e che vadano a formare una linea con il busto senza dividere la V che si è formata tra il busto e le gambe.

Step 2

Una volta che il livello uno lo avrete superato e vi sarete abituate ad effettuarlo senza eccessivi sforzi, potete passare al secondo step.

Questo secondo passaggio prevede di far diventare dinamico l’esercizio precedente, qualora ciò non dovesse avvenire, è opportuno fermarsi e fare un passo indietro tornando al primo livello.

L’esercizio parte come quello del primo step da qui, andrai a piegare le braccia allungando il corpo senza cedere sulla V che da la forma all’area busto-gambe e scendendo progressivamente a gomiti chiusi e sguardo rivolto verso i piedi, giungendo a sfiorare con la testa e tornando su.

Il tallone quando effettui questo secondo passaggio, e durante l’intera esecuzione dell’esercizio deve restare sollevato, le mani si distanziano ad una larghezza pari a quella delle spalle, le dita rimangono aperte ed il peso va distribuito sull’intera superficie della mano.

L’ addome in questa posizione dovrà essere incavato e spingere all’interno le viscere. Prosegui distendendo le braccia e facendo ritorno alla posizione di partenza, per poi ripetere l’esercizio.

Step 3

In questo terzo passaggio dovrai mettere le mani a tre spanne dal muro, portare poi le gambe contro la parete e distenderle appoggiando il collo del piede e rivolgendo lo sguardo verso il muro, da tale posizione facendo un lieve sforzo con il collo del piede contro la parete, vai a cercare la retroversione massima del bacino.

Si deve mantenere la spinta massima fin quando non si avverte che le spalle non resistono più, giunti a questo punto devi raccogliere le ginocchia al petto e scendere. Tale esercizio va ripetuto per 2 settimane.

Step 4

Sei giunto ad un livello che ti permette di fare la verticale, visto che gli esercizi preparatori ti hanno portato ad un livello di buona resistenza per poter stare in spinta sulle mani a testa in giù

In conclusione devi solo ricordare i passaggi importanti:

• spingere continuamente con le spalle

• avere le braccia distese

• rivolgere lo sguardo verso la parete

• effettuare una retroversione del bacino e addome in tenuta

• avere e mantenere le gambe distese e le punte che spingano verso il soffitto